The American Book Center in Amsterdam

The American Book Center è la libreria in cui entrare se vi trovate ad Amsterdam. Ha una parete di libri alta dodici metri che si arrotola come un foglio di carta attorno alla scala centrale. La forma richiama vagamente il Guggenheim Museum, ma con un tocco di Natura dato dai tronchi degli alberi su cui... Continue Reading →

La vera storia del racconto più breve della letteratura

Bastano pochi secondi per leggere il racconto più breve della storia della letteratura: 6 parole che racchiudono emozioni forti e mille pensieri di una retro-storia non raccontata. Leggete e chiudete gli occhi, questa è la storia: In Vendita: scarpe bimbo, mai usate Leggenda vuole che l'invenzione letteraria appartenga ad Ernest Hemingway, il maestro delle storie... Continue Reading →

La strada

Ho deciso di pubblicare il racconto che qualche settimana fa ho spedito ad una rivista. La storia è ambientata in una manciata di strade di Ivry-sur Seine, un quartiere della banlieue sud di Parigi. Se dovessi definire il mio stile, direi che tendo ad essere iper-realista nel descrivere i luoghi, e le vie che racconto sono esattamente così. Andare a vedere per crederci 😉

L’osservatorio del racconto in Cattedrale

Trattando di racconti, non potevo non soffermarmi su un progetto denominato Cattedrale osservatorio sul racconto, avviato dalla scrittrice Rossella Milone. Il nome del progetto - non c'è scritto da nessuna parte, ma mi sembra ovvio - è un rimando al famoso racconto di Raymond Carver, Cattedrale appunto, che narra, in prima persona, di un uomo... Continue Reading →

I pescibanana

Lo conoscete Un giorno ideale per i pescibanana? Adesso che ho deciso di parlarvi di racconti, ho subito pensato al racconto di D.J. Salinger, per me il suo miglior racconto. Quando nel gennaio 1947 (il romanzo Il Giovane Holden sarà pubblicato nel 1951) Salinger propose al New Yorker un racconto intitolato The Bananafish, William Maxwell,... Continue Reading →

Racconti e racconti brevi

In una lettera del 1992, l’umorista canadese John Robert Colombo raccontò il seguente aneddoto su Hemingway: durante un pranzo con amici in un ristorante di New York (il Luchow o il The Algonquin), il grande scrittore americano sfidò i suoi convitati a mettere sul tavolo 10$, scommettendo che sarebbe riuscito a scrivere una storia in... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: